Trasparenza
Consiglio Direttivo
PresidenteDomenica Borzì
Carica prestata a titolo gratuito conferita con verbale del 8 ottobre 2021
V. Presidente e Direttore ArtisticoM° Vito Imperato
Carica prestata a titolo gratuito conferita con verbale del 8 ottobre 2021
ConsigliereM° Benedetto Munzone
Carica prestata a titolo gratuito conferita con verbale del 8 ottobre 2021
Contributi Pubblici
2021: Contributo Regione Siciliana a saldo € 3.500,00
2022: Contributo Comune di Catania. € 45.000,00 in fase di riscossione

Dichiarazioni

Vincoli di parentela

Non sussistono relazioni di parentela o affinità tra il legale rappresentante, gli amministratori, i soci e i dipendenti di questo Ente, entro il secondo grado, con i dirigenti ed i dipendenti degli Enti pubblici patrocinatori.

Antimafia

Ognuno dei componenti del Cda dichiara sotto la propria responsabilità

  • che, ai sensi della vigente normativa antimafia, nei propri confronti non sussistono le cause di divieto, di decadenza o di sospensione previste dall'art. 67 del D.Lgs. n. 159/2011 e successive modificazioni ed integrazioni
  • che dal certificato generale del casellario giudiziale della Procura della Repubblica presso il Tribunale di CATANIA, nulla risulta a proprio carico
  • che dal certificato dei carichi pendenti presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale di CATANIA, nulla risulta a proprio carico
  • che non è mai stata pronunciata, nei confronti del sottoscritto, sentenza di condanna passata in giudicato, ovvero di sentenze di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'art. 444 del codice di procedura penale per qualsiasi reato che incida sulla affidabilità morale e professionale;
  • che nei confronti del sottoscritto non è pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'art. 3 della Legge 27.12.1956, n. 1423 e ss. mm. e ii.;

Varie

Il Presidente dichiara:

  • che tutta la documentazione relativa al bilancio è presso la sede legale dell'Associazione
  • che sono stati assolti tutto gli obblighi fiscali, previdenziali, assistenziali e di collocamento, ivi compresi gli obblighi S.I.A.E., ove dovuti
  • che per lo svolgimento delle manifestazioni sono stati rilasciati i permessi e/o le autorizzazioni necessarie da parte delle autorità competenti;
  • che l'ente non è stato dichiarato fallito, non ha procedure concorsuali in corso e non si trova in amministrazione controllata
Domenica Borzì - Presidente
Nata a Catania, si è diplomata in Pianoforte presso l’Istituto Musicale “V. Bellini” della sua città. Laureata in Lingue e letterature straniere e in Filosofia, ha sempre coniugato l’attività dell’insegnamento con la grande passione per la musica colta, collaborando da sempre ad iniziative volte alla diffusione della cultura musicale, sottolineandone la profonda interazione con la storia, la filosofia, la letteratura, le arti visive. Ha inoltre curato i rapporti con gli artisti stranieri, credendo fermamente nella visione di un linguaggio musicale di respiro sovranazionale che si realizzi attraverso il fecondo scambio culturale tra artisti europei ed extraeuropei. E’ docente di Storia e filosofia presso un Liceo della sua città.
Vito Imperato – Direttore artistico
Nato a Catania, si è diplomato presso l'Istituto Musicale della sua città sotto la guida del Maestro Giacomo Caruso per poi proseguire gli studi di perfezionamento a Palermo con Piero Marabete, a Roma con Angelo Stefanato ed Arrigo Pelliccia e, quindi, presso l'”Accademia Chigiana" di Siena e "Le Conservatoire de Musique" di Ginevra con Henryk Szeryng. Si è perfezionato inoltre nella prassi esecutiva della musica da camera con Marie Chantal De Buchy. Nel 1984 è risultato vincitore di concorso presso I'Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia e quella del Teatro dell'Opera di Roma nonché, l'anno successivo, presso l'Orchestra Sinfonica Siciliana nella quale ha ricoperto anche il posto di Concertino dei primi violini. Superate le audizioni internazionali per "violino di spalla", nel 1987 presso il Teatro Massimo Bellini di Catania e nel 1989 presso il Teatro dell'Opera di Roma, ha sostenuto questo ruolo successivamente anche presso l'Orchestra Filarmonica Italiana, l'Orchestra Sinfonica Siciliana, la Mediterranean Symphony Orchestra (in Italia e all'estero), I Cameristi della Scala e la Tonhalle Symphony Orchestra di Zurigo. In qualità di solista ha suonato sia con l'orchestra della sua città natale che con i Solisti Aquilani a Terni, con l'Orchestra Cantelli in Sala Verdi a Milano, con la Cairo Symphony Orchestra e con I'Orchestra Sinfonica dello Stato del Messico. Ha vinto numerose rassegne violinistiche ed ha al suo attivo diverse registrazioni per la RAI. Ha svolto intensissima attività cameristica sia con la “Nuova Orchestra da Camera di Catania”, da lui stesso fondata, che con le più diverse formazioni strumentali, collaborando con solisti di chiara fama quali, tra gli altri, Rocco Filippini, Alirio Diaz, Sergej Girshenko, Andràs Adorjàn, Antony Pay, Aiman Mussakhajayeva, Boris Petrushanshj, Mikhail Kugel, Igor Oistrakh, in Italia, Francia, Svizzera, Spagna, Austria, Germania, Turchia e Cina. In particolare, quale componente del "Quartetto Ludwig" si è esibito anche a Tivoli, a Roma, a Milano presso il Teatro delle Erbe per la "Società del Quartetto", a Puteaux ed alla Salle Pleyel di Parigi. Attualmente ricopre il ruolo di "violino di spalla" presso l'Orchestra dell’'Ente Autonomo Regionale “Vincenzo Bellini” di Catania. E' titolare di cattedra di violino presso il Conservatorio di Musica "Vincenzo Bellini" di Catania. Tiene seminari estivi di perfezionamento in diverse parti d'Italia. Nel 2013 è stato insignito del prestigioso Premio "Domenico Danzuso" riservato ogni anno ad eminenti personalità del mondo della musica e della prosa. Suona un "Matteo Goffriller" del 1732.
Benedetto Munzone – Consigliere
Diplomato al Conservatorio di Parma nel 1988 si è perfezionato con Rocco Filippini presso l’Accademia Musicale “Walter Stauffer” di Cremona. Ha inoltre frequentato i corsi di alto perfezionamento presso l’Accademia Chigiana di Siena con André Navarra e Peter Buck. Dopo aver completato gli studi accademici ha scelto di privilegiare la musica da camera collaborando, tra gli altri, con Cecilia Chailly, Augusto Vismara, Rocco Filippini, Bruno Canino, Alfredo Stengel e Maxence Larrieu, Claudi Arimany, Michael Kugel, Angelo Persichilli. È stato primo violoncello dell’Orchestra da Camera di Mantova, dell’Accademia Filarmonica di Milano e della Camerata Polifonica Siciliana. Ospite regolare di alcuni tra i più prestigiosi festival europei si è esibito in qualità di solista, e con diverse formazioni cameristiche presso la Sala Verdi di Milano, la Tonhallesaal di Zurigo, il Cairo Opera House, il Gasteig di Monaco, la Konzerthause di Klagenfurt. Ha registrato per RAI Cinema Fiction, Euroradio e per le etichette discografiche City Record, Classico Olufsen Records e XClassic. Ha tenuto masterclasses di violoncello e musica da camera presso il Conservatorio Superiore di Murcia ed il Conservatorio Superiore di Malaga. Suona un violoncello Enrico Orselli, Pesaro 1911.